FABIO CALO’ GUEST STAR IN XRAY FREESTYLE GRANDUCATO CUP

 Foto: Emanuela Cauli

 

Il forte atleta Starboard/NeilPryde Fabio Calò, da poco laureatosi vicecampione italiano Wave 2012, sarà tra i graditissimi ospiti di XRay Freestyle Granducato Cup, la gara aperta ad amatori e stagisti di XRay Talent Factory in programma a Talamone nel weekend del 31 giugno e 1 luglio.

 

Fabio Calò sarà presente insieme all’organizzatore Raimondo Gasperini (Starboard/Severne) per mettere tutta la sua esperienza di gara nel ruolo di giudice insieme al team XRay composto dal campione italiano 2010 Gabriele Varrucciu (Naish/Naish), dal vicecampione italiano 2011 Marco Vinante (F2/Hot), dal forte local Claudio Marzeddu (Fanatic/North) e dal best rookie XRay 2011 Giovanni Passani (Starboard/Severne).

 

Sentiamo il suo parere…

 

Giovani e rider amatoriali insieme in una gara, la crescita del windsurf in mano a queste iniziative?

Penso di si! Le gare non devono essere viste come uno spauracchio ma un momento di aggregazione e di crescita collettiva, dovrebbe partecipare sempre il più alto numero possibile di rider. I più forti ci saranno sempre, come in qualunque campo, e gli altri potranno prendere spunto da loro per alzare il livello dello sport, è un circolo virtuoso. Più saranno le gare più saranno gli iscritti, e a quel punto riusciremo a fare più rumors intorno alla nostra disciplina. E se saremo bravi, grazie anche alle varie iniziative come XRay Talent Factory di Raimondo o il progetto Serenity con cui collaboro, riusciremo a incrementare il numero di praticanti di cui il windsurf in questo momento ha un bisogno essenziale!

 

Hai lottato con Raimondo a caccia del titolo italiano wave, adesso al suo fianco per la promozione tra i giovani. E’ questa la strada giusta?

Sono progetti che sia Raimondo che io portiamo avanti con tutta la nostra forza. Avendo un carattere competitivo e dedicando molte energie all’allenamento le gare sono il mezzo per finalizzare la nostra attività in acqua. Ogni volta che finisce una gara ho un netto calo di motivazioni negli allenamenti: per continuare a spingere ho sempre bisogno di un obiettivo da raggiungere, che può essere il titolo italiano di wave, quello di non perdere troppo terreno dai ragazzini nel freestyle oppure di superare i miei limiti nello slalom. Le gare sono la vetrina del nostro sport e speriamo di averne sempre tante e di qualità come in questo periodo! Riguardo i giovani la strada giusta da seguire è quella del loro coinvolgimento nelle varie iniziative. Abbiamo bisogno della loro energia, delle loro idee e della loro freschezza. Iniziative come XRay Talent Factory sono molto importanti per dare un punto di riferimento ai ragazzi e per dimostrare che quando si vuole, con tanta passione e lavoro, si riescono a ottenere gli obiettivi prefissati.

 

Da anni XRay Talent Factory sforna ragazzi che pian piano conquistano spazio tra i migliori rider d’Italia. Il tuo parere?

Mattia Fabrizi è diventato Campione Italiano Freestyle, prima di lui Gabriele Varrucciu. Poi ci sono talenti come Francesco Cappuzzo e molti altri che rappresentano il nostro futuro. Tutti XRay “oriented”, credo che questo possa bastare.

 

Funboard seguirà da vicino l’intera manifestazione. La promozione passa anche attraverso una buona comunicazione, si può crescere ancora?

La comunicazione, soprattutto nel nostro settore di nicchia, non basta mai. Dobbiamo unire le forze per lavorare verso un obiettivo comune, che è quello della comunicazione a 360° per la massima diffusione del nostro sport. Funboard grazie alla rivista cartacea, al web funboardmag.com e alla pagina facebook ufficiale raggiunge un elevatissimo numero di utenti a cui forniamo contenuti esclusivi. Gli articoli li creiamo noi grazie alla nostra presenza sul campo e grazie a collaboratori fidati, che poi diffondiamo tramite i nostri canali, dove nessuno esclude l’altro ma interagiscono tutti insieme appunto per raggiungere il numero più elevato possibile di utenti. Crescere si può sempre, ognuno ha la sua linea editoriale… noi seguiamo la nostra linea e andiamo avanti con tanta passione e la volontà di cercare di fare le cose il meglio possibile per offrire un prodotto completo a tutti quelli che ci seguono ormai da tantissimi anni.

 

Tu e Raimondo siete esempio di “atleta completo”, gare al top e tanto lavoro fuori dall’acqua. Spiegaci il segreto.

Il segreto è non fermarsi mai. Le giornate purtroppo sono troppo corte per fare tutto, ma con buona volontà e tanto sudore si possono raggiungere obiettivi inaspettati. Ma la cosa più importante è la passione, ciò che alimenta ogni singola mia giornata da quando vivo “di e per” questo meraviglioso sport, senza questa grande passione sarebbe tutto molto più difficile, se non impossibile.

 

Presenterai la gamma NeilPryde 2012 e forse ci darai anche qualche news sul 2013, confermi? 

Esatto, confermo! E distribuirò anche un po’ di gadget sponsored by Funboard!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *