L’XRAY TEAM SBANCA LA SARDEGNA!!

 

  • 3 TITOLI NAZIONALI FREESTYLE!
  • VARRUCCIU CAMPIONE ASSOLUTO
  • PANZERA CAMPIONE SUPER GROMMETS (U16)
  • CAPPUZZO CAMPIONE GROMMETS (U13)

Windsurf – L’XRay Team torna dalla Sardegna con tre titoli nazionali freestyle in tasca. A Coluccia, in provincia di Sassari, Gabriele Varrucciu è stato premiato con il titolo di campione nazionale cat. Assoluto, Alvin Panzera campione nazionale cat. Super Grommets (Under 16) e Francesco Cappuzzo campione nazionale cat. Grommets (Under 13). La gara, in tappa unica, si è svolta sulla spiaggia di Marina Marina, Olbia, per favorire le migliori condizioni di vento.

L’XRay Team di Raimondo Gasperini (romano, pluricampione italiano) è un movimento unico nel suo genere, nato quattro anni per la ricerca e la crescita dei giovani talenti per il rilancio del windsurf in Italia. Nessuno nel panorama italiana ha spesso energie e fatica per dare un punto di riferimento ai giovani ed ora Raimondo può mostrare con orgoglio i risultati del suo duro lavoro.

Grandissimo il successo ottenuto dai suoi ragazzi! Gabriele Varrucciu, 20 anni di Olbia e da sempre istruttore dell’XRay Talent Factory (lo stage formativo per il freestyle), è forse il talento più cristallino dell’intera penisola e, per la prima volta nella sua carriera, si è laureato campione nazionale assoluto. Sconfitti il milanese Stefano Loriori, campione uscente, ed il romano Vittorio Mazzocca. Su Gabriele Raimondo ha puntato forte esponendosi in prima persona per favorire il suo ingresso ufficiale nel Team Naish. La risposta di “Varrux” è stata fantastica dimostrando, oltre alle qualità tecnica, dei valori umani importanti quale il rispetto e la lealtà dentro e fuori dall’acqua, principi base degli insegnamenti della XRay Academy (che ha sede presso il centro surf Naloo a Marina di Palo, Ladispoli – Roma) .

Stesso discorso per Alvin Panzera, atleta lombardo della Black Hole cresciuto anche lui sotto gli insegnamenti di Ray e, a 15 anni, già maturo per competere e vincere il suo primo titolo nazionale. Un ragazzo completo che ha fatto degli watersports una ragione di vita (è stato anche lui istruttore all’ultimo XRay Talent Factory).

Tanti complimenti infine a Francesco Cappuzzo, scoperto in Sicilia da Gasperini quando aveva appena 10 anni, ora ne ha 13, già delineato come il campione del futuro. La vittoria nella categoria Grommets rappresenta solo una conferma per un talento ormai in rampa di lancio per palcoscenici ancor più prestigiosi.

 

Una menzione particolare però è per lo stesso Raimondo che, a 44 anni, oltre a scoprire, preparare ed accompagnare i suoi atleti in una crescita costante nel mondo delle gare, continua a stupire con le sue performance in acqua. Ha concluso la prova al 9° posto, eliminato per un soffio dal campione uscente Stefano Lorioli ed ha mostrato ancora la sua competitività a grandi livelli. Da segnalare anche il 6° posto di Gianluca Giuliano, 17 anni romano, nella categoria Juniores dove ad imporsi è stato Jacopo Testa, anche lui passato attraverso l’XRay Talent Factory nelle prime edizioni. Per Giuliano la consacrazione di un processo di maturazione divenuto evidente già ad inizio estate e che ha avuto conferma nella heat combattuta alla pari con Marco Livraghi.

 

 

L’ufficio stampa
Simone Pierini
338.2059404

Share

Leave a Comment