CAMPIONATO NAZIONALE WAVE: RAIMONDO GASPERINI CONQUISTA UN FANTASTICO PODIO.

Raimondo Gasperini ukraine viagra band agonistica del windsurf con l’ennesimo grande risultato della sua lunga carriera. Con la seconda e ultima prova del Campionato Nazionale Wave 2010, chiusa al quarto posto, disputata ieri a Steccato del Cutro, in Calabria, il 44enne romano si è garantito il terzo gradino del podio, a pari merito con il piemontese Fabio Calò. Il titolo di campione italiano è andato invece ad Andrea Rosati, rider dei Castelli Romani, davanti all’olbiese Gianmario Pischedda.

 

 

Ray ha sfiorato il secondo posto assoluto, se fosse arrivato in finale si sarebbe garantito la seconda piazza nella classifica Overall 2010, perdendo per un soffio una semifinale con Pischedda con una performance di grande livello gareggiando alla pari con il campione uscente, dimostrandosi ancora una volta tra i migliori interpreti del panorama nazionale della disciplina più affascinante del circus, quella tra le onde.

Questo risultato arricchisce ulteriormente il palmares del rider romano autore di una stagione di altissimo profilo che ha retto, ed in questo caso vinto, il confronto con la nuova generazione di atleti emergenti, molti dei quali da lui lanciati.

 

Dopo esser stato definito sul sito ufficiale del PWA (Professional Windsurfer Association), la federazione internazionale di windsurf, con l’appellativo di “Living Legend”, un attestato di stima dal valore inestimabile per un atleta italiano, Gasperini si è dedicato, alternandolo con i soliti duri allenamenti in acqua, al ruolo di organizzatore eventi per la promozione della disciplina ed alla crescita delle nuove leve grazie alla sua creazione, l’XRay Talent Factory.

 

Una fabbrica di talenti che negli ultimi cinque anni ha portato alla ribalta ragazzi come Gabriele Varrucciu, laureatosi a 20 anni campione italiano assoluto freestyle, Nicola Spadea, quarto nella prima tappa del campionato europeo disputata in Francia, Alvin Panzera e Francesco Cappuzzo, primi a livello nazionale nelle categorie giovanile oltre a Eva Chiochetti e Annamaria Zollet, prime ragazze a disputare gare di freestyle femminile in Italia.

Il prossimo obiettivo si chiama XRay Windjeri Forward Camp che porterà i “suoi” giovani ad affrontare uno stage di due settimane, dal 3 al 17 dicembre, a Jericoacoara (Fortaleza, Brasile) uno degli spot windsurfistici più belli al mondo.

Infine, in collaborazione con Windsurf Nation che ha svolto un ottimo lavoro organizzativo rilanciando il mondo delle competizioni in Italia, lo sguardo al futuro con un progetto importante: portare sulla costa laziale, tra le più importanti per numero di praticanti e condizioni meteo, una tappa del prossimo campionato nazionale.

Share

Leave a Comment